Chi Siamo

Polygree è uno spin-off accademico dell’Università degli Studi di Perugia che ha lo scopo di permettere a chiunque di segnalare un’informazione di qualsiasi ambito per chiederne gratuitamente una verifica quanto più scientifica possibile.

Come nasce Polygree

L’idea di Polygree parte dalla constatazione di un enorme e diffuso problema sociale: la mancanza di fiducia, la diffidenza, il dubbio e lo scetticismo nei confronti di qualsiasi informazione, affermazione o dato diffusi al pubblico.
La nostra è stata più volte definita la società dell’incertezza.
La globalizzazione, l’aumento della scolarizzazione e la diffusione di internet sono fenomeni postmoderni che hanno avuto tra le conseguenze il moltiplicarsi di informazioni che ogni individuo quotidianamente percepisce a livello conscio e inconscio. Informazioni di dubbia provenienza e di difficile verifica che non possono che alimentare l’incertezza e la diffusa incapacità alla fiducia, all’attribuzione di attendibilità e alla distinzione tra ciò che è vero da ciò che è falso.
Nel mare magnum incontrollato di nozioni che ognuno di noi quotidianamente apprende, distinguere ciò che è vero da ciò che è falso è diventata una questione di opinioni e credenze, più che un procedimento oggettivo e razionale.
Crediamo o non crediamo alle dichiarazioni di un politico, alle percentuali di un sondaggio o alle affermazioni di un’azienda basandoci sulla fede.
Più spesso, le mettiamo in discussione, incapaci di comprenderne la veridicità.
La stessa Google ha recentemente ammesso l’imminente necessità di un sistema per distinguere informazioni vere da informazioni false nella giungla della rete e di star lavorando a un algoritmo che possa ovviare quantitativamente a tale problema.

Il nostro progetto nasce ben prima e la nostra soluzione è significativamente differente, più orientata al qualitativo piuttosto che al quantitativo. Noi crediamo che non basti un algoritmo per distinguere il vero dal falso proprio come non è bastato un algoritmo per effettuare traduzioni.
Il fattore umano e sociale è a nostro avviso fondamentale nella verifica dell’attendibilità di un’informazione. 
Polygree è un social network in cui chiunque può segnalare un’informazione che ritiene dubbia per chiedere che sia verificata.
Tale verifica risulterà dalla collaborazione di due figure chiave che lavoreranno all’interno del social network: da un lato la community, ovvero la folla, gli utenti; dall’altro gli esperti, gli accademici in primis.
La volontà di affiancare queste figure si basa su due presupposti teorici apparentemente contrastanti. Il primo è la teoria sociologica della Saggezza della folla di James Surowiecki che sostiene che una massa di individui è in grado di fornire una risposta adeguata e valida a una domanda più di quanto non siano in grado di farlo gli esperti.
Il secondo è la critica alla teoria della saggezza della folla di Jaron Lanier per cui tale principio può funzionare bene fino a quando viene limitata alla cultura popolare, ma fallisce nel momento in cui viene applicata a campi scientifici nei quali occorre rigore ed alta competenza.
A nostro avviso, sia il parere della folla che quello degli esperti sono fondamentali ed entrambi saranno presi in considerazione nella maggior parte delle certificazioni; il rating finale di attendibilità che Polygree vuole garantire ad ogni informazione segnalata si baserà su valori desunti dal giudizio di entrambe le figure chiave.
Sin dall’ideazione, la nostra è dunque una missione etica e non commerciale: tutelare il cittadino e restituire credibilità ad enti e strumenti a difesa e supporto dello stesso. Divenire un faro nel mare di informazioni che ogni giorno alimentano l’incertezza piuttosto che arricchire il sapere.

Il nostro obiettivo

Lo scopo di Polygree è attribuire rating di attendibilità e certificazione a qualsivoglia informazione destinate al pubblico: testi contenuti in siti web, quotidiani e riviste, messaggi e supporti pubblicitari, file audio e video, documenti aziendali, etc. Polygree intende svolgere una funzione di mediazione etica a titolo del tutto gratuito, vuol generare fiducia in capo ai soggetti che ne sono meritori, e ridurre il grado di incertezza presente nella società e nel mercato, spingendo, al contempo, i soggetti meno virtuosi e trasparenti a migliorarsi.
Il servizio è fruibile attraverso il nostro social network, che è consultabile tramite sito internet e app dedicate per smartphone e tablet con sistema operativo Android o iOs. Privati, enti, associazioni o imprese potranno iscriversi al social network Polygree e segnalare qualsiasi tipo di informazione da verificare (ad es. notizie diffuse dalla stampa, dichiarazioni di politici, dati di sondaggi di opinione, risultati di ricerche scientifiche, affermazioni di aziende estrapolate da campagne pubblicitarie, promozioni o comunicati stampa).
La segnalazione, da un lato sarà pubblicata in una bacheca accessibile a tutti, dall’altro sarà inoltrata ad accademici e professionisti identificati come esperti del settore. 
Gli utenti la potranno consultare, supportare, commentare e valutare; gli esperti, similmente, ne verificheranno l’attendibilità, anche – se necessario – con disamine empiriche. Il meccanismo che si innesca ad ogni segnalazione affianca quindi il parere di due attori: la folla, ovvero la community, e gli esperti. La sinergia tra i pareri e le valutazioni della massa e quelli degli esperti, tramite algoritmi dedicati (che saranno oggetto di tutela), determinerà il rating finale di attendibilità dell’informazione, ovvero il Polygree score. Il nostro obiettivo ultimo è semplice: distinguere, in modo obiettivo e scientifico, il vero dal falso.

Come funziona

Il meccanismo è semplice: basta iscriversi al sito e segnalare una qualsiasi informazione da verificare, allegando, se necessario una foto o un video a supporto. La segnalazione sarà quindi pubblicata sulla bacheca del sito web e tutti gli altri utenti potranno consultarla, commentarla e valutarla come vera o falsa. Polygree inoltrerà poi tale segnalazione a coloro reputati i maggiori conoscitori della materia tra gli esperti presenti nel database e questi potranno dare un’ulteriore, distinta valutazione in merito.
Gli esperti, a differenza degli utenti semplici, non si limiteranno a giudicare vera o falsa un’informazione, ma dovranno esprimere una serie di giudizi tecnici e attribuire diversi valori legati alla validità, la veridicità, l’affidabilità e la coerenza. Tranne in casistiche particolari, dopo massimo una settimana la segnalazione viene chiusa e i rating emersi dai giudizi di pubblico ed esperti sono definitivi.
Tre saranno le valutazioni finali, rapportate in una scala di veridicità da 1 a 5: l'User Score, ovvero la media dei pareri del pubblico, l’Expert Score, ovvero la media dei pareri degli esperti e il Polygree Score, ovvero il rating definitivo che tramite algoritmi dedicati pesa e mette in correlazione i punteggi di utenti ed esperti.
Più alto è un singolo score, più veritiera è l'informazione in questione. Una segnalazione con punteggio 1 sarà del tutto falsa, una con punteggio 5 del tutto vera. Un'informazione con punteggio superiore a 3 è da considerarsi attendibile

Il rapporto con l’Università degli Studi di Perugia

La Commissione Spin off dell’Università degli Studi di Perugia, nel corso della seduta del 10/03/2016, ha espresso parere favorevole in ordine all’accreditamento, quale spin off Accademico dell’Università degli Studi di Perugia, della società Polygree S.r.l. La Commissione, inoltre, ha espresso parere favorevole in merito alla concessione d’uso, a favore della neo-costituita società, del Marchio spin off dell’Ateneo, mediante un contratto di licenza gratuito della durata di tre anni.
Polygree è dunque, prima di tutto, uno spin-off accademico. I soci, nonché gli esperti che ne fanno parte sono una garanzia di obiettività e scientificità, condizioni che stanno alla base del processo di valutazione proposto. Di fatto, il progetto non può prescindere dall’impiego di esperti e certificatori comunemente considerati attendibili, da cui la decisione di coinvolgere anche dottori di ricerca, professori e ricercatori strutturati nelle università italiane.

Il Team

jacopo bernardiniJacopo Bernardini

CEO

Fabio Santini

Chief Financial Officer

paolo eusebiPaolo Eusebi

Chief Data Officer

Francesco Vitelli

General Counsel

Luca Rosati

User Experience Director

Paolo Carbone

Chief Quality Officer

Nicola Tomassoni

Lead Developer

Alessandro Mangia

Media & Comunication

Susanna Belia

Media and Graphics